Georgia vs Slovenia

Georgia vs Slovenia basket e vino

Georgia vs Slovenia,  Vladimer Boisa viene in Europa per giocare a basket ad alto livello, milita in squadre della Slovenia, poi della Grecia, Italia, Russia, Spagna. Si sposa in Slovenia acquisendo la cittadinanza comunitaria, si dedica quindi alla coltivazione delle viti e alla produzione di vini secondo la tradizione georgiana delle anfore.

Georgia vs Slovenia

Georgia vs Slovenia

L’occasione di degustare vini della Georgia si è realizzata durante lo svolgimento dell’Orange Wine Festival a Isola/Izola lo scorso week end. Ospitati in una sala del ristorante dell’Hotel Marina la degustazione è stata presentata da Sašo Dravinec, addetto stampa del Festival, e dall’ambasciatore della Georgia presso la Repubblica di Slovenia a Lubiana, Zurab Bekaia.

Georgia vs Slovenia - Rkatiseli

Georgia vs Slovenia – Rkatiseli

È stato quindi Vladimer Boisa che ha presentato prima il suo Rkatiseli bianco vinificato in anfora 2015, uve raccolte a mano, fermentazione e maturazione per sei mesi in centenarie anfore di terracotta chiamate qvevri (queste particolari anfore hanno in media una capacità di 1000 litri, sono fatte di argilla cotta in forni a legna a una temperatura di circa 950° per tre giorni e tre notti, quindi sono coperte di cera), murate nel pavimento della cantina (marani), prodotto attualmente secondo 8000 anni di tradizione del Paese. Sempre un Rkatiseli bianco di Dashvilli il secondo vino in degustazione. Entrambi tipici orange wine georgiani, stesso vitigno e stessa annata 2015, una maturazione più lunga avrebbe certamente arricchito profumi e sapori di questi due vini già così apprezzabili.

Georgia vs Slovenia - Vladimer Boisa

Georgia vs Slovenia – Vladimer Boisa

Segue la degustazione di un vino sloveno l’Amfora Kabaj di Jean-Michel Morel (francese naturalizzato sloveno e ammiratore della tecnica di vinificazione in anfora), da uve Rebula (60%), Malvazija (20%), Zeleni Sauvignon (Ex Tokaj) (20%), dopo la macerazione in anfora passa nel rovere di grandi botti e quindi in bottiglia. Profumi di frutta candita e secca, note lasciate dalla terracotta dell’anfora; in bocca elegante e complesso, secco, sapido e lungo. 

Georgia vs Slovenia - Jean-Michel Morel

Georgia vs Slovenia – Jean-Michel Morel

La degustazione si sposta poi su due rossi di bacca Saperavi: Orgo Saperavi 2015 e Faravelli Saperavi 2015. Un vino come quelli di una volta, colore blu notte con unghia viola; profumi di frutti rossi e carbone; in bocca perfino denso, acidità e tannino verde che contrastano con un ricordo di carboni granulosi. Un vino a cui non siamo più abituati, ma di cui ci è rimasta memoria.

Bella esperienza il confronto tra vini georgiani ed europei continuata nelle sale d’esposizione dell’Orange Wine Festival, similitudini e differenze, sicuramente un ponte tra tradizione millenaria e tecnologia moderna: uno stimolo per produttori e consumatori! U.B.

Georgia vs Slovenia - kevri-700

Georgia vs Slovenia – kevri-700