GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU

GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU E L’OLIO ITALIANO

GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU AL VINITALY UN’ASTA ECCEZIONALE DEI VINI GRANDI CRU D’ITALIA

Per la prima volta a Vinitaly, il Comitato Grandi Cru d’Italia fa battere a Christie’s un’asta dei vini dei propri soci. Tutti lotti di Grandi formati, grandi annate.L’Asta si terrà Domenica 9 aprile, alle ore 19.00, nelle suggestive sale del cinquecentesco Palazzo Giusti del Giardino di Verona. Il Comitato Grandi Cru d’Italia riunisce i 100 produttori che da almeno 20 anni hanno vini ai vertici delle classifiche nazionali e internazionali.

GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU

GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU

Vanno all’Asta tutte bottiglie di particolare pregio e di formati speciali (numerosi magnum, doppi magnum, cinque litri difficilmente trovabili sul mercato), così come annate eccellenti e vere verticali.

Tra gli altri, per il formato doppio magnum Solaia 2007, Sassicaia 2007, Bellavista Franciacorta Millenium Riserva Privata 1995 e Donnafugata Contessa Entelllina Mille e un Notte 2003; per le annate storiche Bertani Amarone Classico 1967 e 1981; come verticali, 24 bottiglie di San Leonardo, sei magnum di Col d’Orcia Brunello Poggio al Vento Riserva, 3 magnum Allegrini La Poja o 6 bottiglie di Fontodi Flaccianello della Pieve. Tra i formati particolari cinque litri di Darmagi 1996, reso disponibile dal Socio d’Onore del Comitato, Angelo Gaja. Ancora, bottiglie in serie limitata quali quella di Ornellaia 2010 Serigrafia 25th Anniversary oppure Marchesi de’ Frescobaldi Montesodi “Artisti per Frescobaldi” 2011. Un doppio magnum di Rocca di Frassinello 2010, edizione limitata con etichetta disegnata e autografata da David LaChapelle.

L’Asta ha anche il valore di garantire l’autenticità delle bottiglie tutte provenienti direttamente dalla cantina produttrice e, in alcuni casi, perfino dagli archivi privati dei produttori.

L’asta dei 97 lotti presenti in catalogo, comprese anche quattro collezioni complete di 100 bottiglie dei Grandi Cru, sarà condotta da Cristiano De Lorenzo, Managing Director di Christie’s Milano.

L’asta del Comitato Grandi Cru d’Italia avrà anche una finalità benefica, infatti parte dei proventi saranno destinati a un progetto della onlus Dynamo Camp, il primo Camp di Terapia Ricreativa in Italia per bambini e ragazzi affetti da patologie gravi e croniche.

L’Asta ospiterà i principali operatori italiani e internazionali presenti al Vinitaly e dopo che sarà battuto l’ultimo lotto gli invitati avranno il piacere di conversare nel cocktail firmato dal Tre Stelle Da Vittorio.

GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU

GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU

Per partecipare o per maggiori informazioni, contattare: Comitato Grandi Cru d’Italia 
grandcru@class.it

SULLE TAVOLE ALL’ESTERO 1,4 MLD DI EURO DI OLIO EXTRAVERGINE ITALIANO. A SOL&AGRIFOOD PROMOZIONE PER FILIERA DA 815MILA AZIENDE

Con 1,4 miliardi di euro di export, l’olio extravergine di oliva si conferma simbolo della cucina made in Italy tra i più conosciuti e apprezzati all’estero. L’Italia dell’olio, seconda al mondo per produzione con 400mila tonnellate all’anno e una filiera da 815mila aziende agricole e 3.760 frantoi, si dà appuntamento alla Fiera di Verona in occasione di Sol&Agrifood, il salone interazionale sull’agroalimentare di qualità, in programma dal 9 al 12 aprile in contemporanea a Vinitaly e Enolitech (www.solagrifood.com).

GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU - olio

GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU – olio

Nel Paese sono 1 milione gli ettari coltivati a olivi, dei quali 170.000 a biologico (12% della SAU olivicola nazionale). L’Italia è il secondo produttore ed esportatore mondiale dietro alla Spagna, ma nettamente al primo posto per valore al litro. Il mercato di riferimento sono gli Stati Uniti dove si esportano mediamente 120mila tonnellate l’anno. In calo la produzione stimata per la campagna 2016/2017, pari a 200mila tonnellate (-58% rispetto alla campagna precedente), a causa delle condizioni meteorologiche sfavorevoli.

Quello che rende unica l’offerta oleicola italiana è la biodiversità genetica, con 510 differenti cultivar, espressione dei territori di produzione che si estendono dal Trentino alla Sicilia e danno origine a oli extravergine unici per caratteristiche organolettiche con 42 dop e 3 igp.

GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU - ulivo_albero_andria

GRANDI FORMATI, GRANDI ANNATE, GRANDI CRU – ulivo_albero_andria