Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata

Rampoldi  restyling nel segno della Belle Époque rivisitata: benvenuti a Rampoldi, nuovo concept per il ristorante-icona di Monte Carlo!

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata - Fabbio-Galatioto_rampoldi_dining_room_team

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata – La brigata di sala in occasione del settantesimo anniversario – copyright Fabbio Galatioto

Il ristorante, che ha festeggiato 70 anni di storia a fine 2016, inaugura una nuova epoca dell’istituzione monegasca: un giovane chef già affermato, il restyling architettonico e l’apertura di due ambienti di puro intrattenimento in stile privé. Novità e fantasia si inseriscono armoniosamente nel solco della tradizione del brand Rampoldi. Il ristorante Rampoldi di Monte Carlo vive da alcuni mesi un nuovo, importante capitolo della sua storia gloriosa. Inaugurato nel 1946 a pochi passi dai giardini del Casino, questo tempio del gusto ha riaperto i battenti nell’agosto 2016 a seguito di un radicale progetto di ristrutturazione durato due anni. La venue si propone da sempre come la location gioiello dove il bel mondo monegasco, l’high-society e le celebrities di tutto il mondo assaporano esperienze culinarie sopraffine in un’atmosfera intima. Oggi il brand Rampoldi è l’icona di una nuova formula di ospitalità: il meglio delle cucine italiane e francesi servite in puro Monte Carlo style con la privacy e i privilegi di un club esclusivo.

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata - Antonio Salvatore al tavolo con gli ospiti - copyright Paolo Picciotto

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata – Antonio Salvatore al tavolo con gli ospiti – copyright Paolo Picciotto

*Il restyling nel segno della Belle Époque rivisitata

La renovation degli ambienti ha abbattuto i confini tra cucina e sala, così da far sentire gli ospiti partecipi del processo creativo dei piatti. I commensali sono immersi nell’atmosfera di gran fascino della sala principale, ispirata alla Belle Époque: i toni caldi dei rivestimenti in marmo e legno, le decorazioni dei soffitti, le arcate a specchio alle pareti e le comode sedute in pelle color tortora hanno attualizzato il design del ristorante, senza perdere l’inconfondibile charme del vecchio Rampoldi. A partire da giugno davanti al ristorante sarà attrezzata la terrazza removibile, prolungamento della sala a tutti gli effetti, arricchito dalla vista sulla splendida cornice del Principato. Nel dehors, riscaldato e allestito con la stessa ricercatezza degli interni, le prelibatezze dello chef sono servite tutti i giorni dell’anno; unica eccezione il mese di maggio, in cui la terrazza viene smontata per permettere il passaggio del Grand Prix. D’inverno, invece, il cocktail bar interno al ristorante è il punto di incontro elitario per sorseggiare drink in un clima di grande convivialità.

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata - Una golosa creazione dello chef - copyright Paolo Picciotto

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata – Una golosa creazione dello chef – copyright Paolo Picciotto

*Lo chef e la filosofia di cucina

L’executive chef Antonio Salvatore, classe 1986, è stato scelto per elevare a livelli di raffinata finezza la vena mediterranea, con accenti italiani e francesi, che da sempre rappresenta il marchio distintivo del brand Rampoldi. Oggi, la cucina di lusso dello chef è fatta da ingredienti selezionati personalmente da produttori locali, valorizzati attraverso l’armonia degli accostamenti più che dalla manipolazione. Tartufi, funghi, asparagi, ma anche gamberi di San Remo, ostriche, caviale e carni pregiate provenienti dalla macelleria Maison Lino dispensano emozioni di rara purezza alle papille gustative degli ospiti. Un must l’interpretazione della tartare di manzo “Le Rampoldi”, guarnita con condimenti sfiziosi, tabasco e caviale Royal Premium. La figura di Antonio Salvatore vanta la giusta solidità per tenere le redini di questa ambita meta gourmet: prima di approdare nel cuore del Carré d’Or, lo chef ha maturato un invidiabile bagaglio di  competenze lavorando in ristoranti di livello italiani, spagnoli, inglesi e russi.

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata - Il cigar club riservato ai soci - copyright Paolo Picciotto

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata – Il cigar club riservato ai soci – copyright Paolo Picciotto

*Fumoir e music lounge

La rinnovata filosofia dell’ospitalità di Rampoldi mette al centro il cliente, quell’élite economica ad altissima qualità di spesa che vive a Monaco o vi approda in yacht come turista. A questo bel mondo internazionale Rampoldi riserva una cucina raffinata, un servizio di livello impeccabile e ambienti privati che danno la sensazione di essere unico e privilegiato: una novità assoluta in città. Al piano interrato sono stati aperti al pubblico due nuovi spazi: il fumoir e il music lounge. Corredato da un centinaio di box di proprietà, il cigar club è accessibile esclusivamente ai membri, per godere dei piaceri del tabacco in una dimensione intima e riservata. Il concetto di elegante club per soci domina anche il music lounge, oscurabile da vetrate per permettere l’immersione nella piacevolezza delle serate musicali dal vivo.

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata - Luci soffuse per il music lounge privé - copyright Paolo Picciotto

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata – Luci soffuse per il music lounge privé – copyright Paolo Picciotto

*Settant’anni di storia

Rampoldi ha celebrato il 70esimo anniversario il 7 dicembre 2016, forte della storia e dei valori che hanno segnato i suoi settant’anni di tradizione. L’evento è stato celebrato con una festa memorabile, alla presenza del Principe Alberto II, delle personalità istituzionali, delle celebrities e della “bella gente monegasca” che da sempre sono di casa.Ristorazione di qualità unita ad ambienti esclusivi per un pit stop di lusso: Rampoldi lancia una formula di intrattenimento completa che promette esperienze indimenticabili nel cuore di Monte Carlo.

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata -Uno sguardo d’insieme sulla sala principale appena ristrutturata - copyright Paolo Picciotto

Rampoldi restyling nel segno della Belle Époque rivisitata – Uno sguardo d’insieme sulla sala principale appena ristrutturata – copyright Paolo Picciotto