World-Tapas-Day

World tapas day, I need Spain

World tapas day, I need Spain! Giornata Mondiale della Tapa. Viaggio attraverso i Sapori della Spagna. Il 16 giugno hai un appuntamento. Segna questa data sull’agenda se vuoi partecipare alla Giornata Mondiale della Tapa, un tipo di «cucina in miniatura» tipica della Spagna da condividere con gli altri e da gustare al momento. La Giornata Mondiale della Tapa si svolge in molte città del mondo in maniera simultanea e offre un programma alquanto completo: degustazioni, show cookings, attività sul mercato locale… Un programma delizioso!!! La Giornata della Tapa vicino a te. Quest’anno ti sarà molto facile festeggiare la Giornata Mondiale della Tapa. Scegli la tua zona sulla mappa e accederai a tutte le informazioni sulle attività e sui ristoranti disponibili vicino a te: menù speciali, originali elaborazioni gastronomiche per questa giornata, assaggi, degustazioni… Goditi al massimo la giornata e approfitta per assaporare la Spagna attraverso la tapa. Buon appetito!

World Tapas Day

World Tapas Day

http://www.spain.info/it/giornatamondialedelletapasmilano/

http://www.spain.info/it/tapasdayroma2016/

Per chi volesse andare in Spagna a degustarle: Segreti per degustare le tapas in Spagna: vi parliamo ora della tradizione spagnola più buona e divertente: le tapas! Queste piccole porzioni di cibo sono diventate famose a tal punto che il termine «tapa» sarà uno dei primi che imparerai nel tuo soggiorno in Spagna. Infatti, «tapa» è un termine entrato ormai in molte lingue. Ma che cosa significa esattamente «tappar»? Le tapas sono una specie di aperitivo accompagnato da birra, vino o sidro. Possono essere fredde, calde, servite con pane tostato, in terrine di terracotta e molti locali offrono le specialità della casa. Sebbene pensate per aprire l’appetito prima di mangiare o di cenare, se ne assaggi varie, possono sostituire il pasto principale o la cena.Il prezzo delle tapas è molto variabile. In alcuni posti bisogna ordinarle e in altri le servono gratis come accompagnamento alla birra, sebbene in questo caso non sia possibile scegliere la tapa, bensì il locale ti offre quelle già preparate, quella più tipica, «la tapa del giorno»… Inoltre, se una tapa ti è piaciuta molto e vorresti ordinarla in maggior quantità, puoi sempre chiedere il menù dei piatti, in questo caso con un prezzo fisso.«Tapear» ti consentirà di conoscere più facilmente le persone. Non è che avrai più amici su Facebook, bensì è una tradizione stupenda da vivere in gruppo, ma anche con un amico, con il partner… L’ideale sarebbe stare in piedi vicino al bancone per assaggiare diverse varietà tra una chiacchiera e l’altra. Ogni volta che l’intero gruppo ordina una bevanda, si dice «ronda». Infatti, è comune sentire dire: «Questa ronda la offro io!» Un consiglio: non fermatevi in un unico locale, è meglio andare di bar in bare assaggiare un po’ di tutto nella «zona delle tapas» che, di solito, si concentra nelle vie del centro storico. Durante la bella stagione, è tipico sedersi in terrazzini all’aria aperta. Oltre ai bar «di sempre» potrai trovare e provare tapas in altre zone più moderne di molte città come i gastrobar o gli antichi mercati divenuti oggi mercati gourmets. E se sei fortunato e capiti nelle date esatte, è possibile che ritrovarti in un «Itinerario di tapas», perfetto per percorrere i vari bar e scegliere la tua tapa preferita.Ci sono diverse leggende che narrano l’origine della tapa: da quando nel XIII secolo il re Alfonso X chiese che gli venissero servite porzioni di cibo da accompagnare al vino fino a quando anticamente era tradizione servire il calice tappato con pane e salumi affinché non vi finissero dentro insetti. Comunque siano andate le cose, la tapa ha conquistato il nostro cuore.In definitiva, la cosa più importante nel «tapear» è godersi il cibo, la compagnia e soprattutto la vita. Chiedi pure «Dove servono le crocchette migliori della città?». Invita qualcuno a «ir de cañas». Conosci nuovi amici… Fatti venire l’acquolina in bocca.

World Tapas Day

World Tapas Day

Tapas consigliate e popolari in Spagna. Ti forniamo una piccola guida per «tapear» in Spagna e scegliere che cosa mangiare. Queste sono alcune delle tapas più tipiche che si servono insieme alla bevanda e che puoi anche ordinare come piatto di tapas o monoporzione:

  • Patate «bravas» o patate aioli: Sono patate fritte ricoperte con una gustosa salsa. Quelle «bravas» sono piccanti, quelle aioli sono principalmente condite con olio di oliva e aglio.
  • Tortilla spagnola: Di solito si ordina come «pincho de tortilla» («stuzzichino di tortilla»). La ricetta tradizionale prevede uova, patate e olio di oliva, anche se molti aggiungono la cipolla.
  • Prosciutto: Se è iberico, meglio. È uno dei prodotti spagnoli che più piace ai nostri visitatori; nelle tapas è accompagnato da pane o «picos» e «colines» (piccole porzioni di pane croccante tipico della Spagna).
  • Pane «tumaca»: Pane, pomodoro, olio di oliva e sale. È tipico della Catalogna, dove lo chiamano «pa amb tomàquet». In base ai gusti, si può aggiungere prosciutto, salumi, tortilla o formaggio.
  • Polipo «a fiera»: Servito di solito in un tagliere di legno, tipico della Galizia. Noto anche come «polipo alla galiziana». Si serve cotto e a tocchetti, condito con sale, peperoncino e olio di oliva.
  • E da bere?: Le bevande più tipiche sono birra e vino. Ma sono anche comuni il sidro, il vermut o la sangria.La birra, di solito, si ordina in «caña», bicchiere da 20 cl circa, ma è anche possibile ordinarla «doppia» (duplica la quantità), «quinto» o «botellín» (circa 20 cl) o «jarra» (mezzo litro). La più comune è la birra bionda.Tra i vini, il più famoso è il Rioja, ma ti sveliamo un segreto: in quasi tutte le zone della Spagna potrai degustare vini locali buonissimi.

    World Tapas Day

    World Tapas Day