Andamento lento ma termale a Comano

Categorie By @lucianarota
COMANOVALLESALUS-PANORAMA-copia

Andamento lento ma termale: i segreti di Comano!

Vuoi una pelle a prova di età? Vuoi prenderti cura di te immergendoti nella natura in tutti i sensi e con tutti i sensi? E’ una promessa che ti fa Comano Valle Salus, tra il Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta. E’ una promessa che mette il tuo corpo (anche di più: quel che c’è dentro) in una dimensione di equilibrio ambientale e interiore.

terme
terme

Il cuore che pulsa è quello delle Alpi trentine, l’esperienza che ne deriva è di salute e equilibrio psico-fisico grazie, soprattutto, al connubio tra Terme (prime in Italia per la cura della pelle) e natura.

Candidata, unica in Trentino Alto Adige, a “Riserva della Biosfera” dell’Unesco ( 5 milioni di alberi per 10.000 Kg di ossigeno ad ogni Ospite; 17 mila ettari di verde – di cui 12.300 di bosco e 4.700 di pascolo- per 2.500 metri quadrati per ogni Ospite e 26 milioni di KWh di energia pulita prodotta ogni anno da fonti rinnovabili che contribuiscono a tenere l’aria pulita), la Comano Valle Salus offre un miglioramento della qualità della vita che parte dall’ambiente termale unico (ecosistema di mezza montagna, clima balsamico, assenza di allergeni, setting termale, ecc.), ma viene portato anche a casa grazie agli effetti duraturi delle cure termali e al nuovo approccio appreso e che passa da un’ attività fondamentale: quella del cammino.

Vuoi un movimento lento? E tutto quello che può arrivare con esso, persino la remise en forme che cerchi prima che arrivi la famosa (e odiosa) prova costume? Alle Terme di Comano, dal 4 aprile al 2 novembre (e con riapertura invernale dal 19 dicembre all’11 gennaio) non ti immergerai solo nel benessere termale totale ma potrai accogliere una delle nuov proposte che legano il potere dell’acqua delle terme al movimento, al cammino lento. In questo ambiente è facile perché il territorio, certamente, aiuta. E gli esperti dicono che per rimettersi in forma e poi, magari, nella quotidianità (che prima o poi arriverà) essere pronti ad inserire un po’ di attività fisica, questo cammino lento è il primo passo per la salute.

“ Iniziare con il movimento, anche quello lento, il cammino appunto, è l’approccio perfetto”, dice Fulvio Massini, esperto di corsa e allenatore, autore di un libro must per tutti, anche per chi inizia, che si intitola “Andiamo a correre” (Rizzoli editore). “Poi arriverà la corsa, se vorrà essere un punto di arrivo o di partenza per altro – continua Massini – Ma correre non è uno scherzo se non si è allenati adeguatamente. Chi non fa sport da un po’ di tempo, prima di iniziare a correre, deve camminare almeno tre volte a settimana fino a un’ora e mezza consecutiva. Il ritmo della camminata deve essere normale all’inizio e poi aumentare gradualmente. Ciò deve accadere per circa un mese. Dopo si può cominciare a correre”.

centro benessere terme di comano
centro benessere terme di comano

Movimento lento, nel Parco delle Terme, e poi acque termali: la formula magica del benessere. E in quanto a proprietà, le Terme di Comano vantano un ideale “cinque stelle”: “sono uniche in Italia – dice Mario Cristofolini , presidente centro Sudi e Ricerche Terme di Comano – e siamo orgogliosi di poter affermare che detengono il primato europeo della cura della pelle e offrono trattamenti efficacissimi con le loro acque bicarbonato-calcio-magnesiache, confortate da straordinari riconoscimenti scientifici e autorevoli ricerche mediche internazionali: l’ultimo in ordine di tempo è il Premio “Massimo Vannucci”, assegnato a Roma presso la Camera dei Deputati , per la ricerca “ Effect of Thermal water and skin regeneration ” e già pubblicata su International Journal of Molecolar Medicine”.

Tutta una questione di PH: “Quello delle Terme di Comano – conclude la dottoressa Serena Belli , direttore sanitario delle terme – è vicino alla neutralità e la presenza di elementi (in particolare ioni di calcio e magnesio) attivi nelle malattie cutanee, sono ideali per adulti e ancor più specializzate per i bambini: un rimedio naturale che produce un provato miglioramento clinico nel tempo (diminuzione di prurito, arrossamento, infiammazione) e successiva riduzione dell’uso de farmaci (anche dopo molti mesi dal termine della cura). Infatti con una temperatura alla sorgente (nelle Dolomie del Gruppo di Brenta) di 27°C, le Terme di Comano, convenzionate col Servizio Sanitario Nazionale, sono specialmente indicate nella cura di psoriasi (anche in abbinamento a una efficace fototerapia selettiva), eczemi e dermatiti, specialmente dermatiti atopiche nei bambini. Una cura completamente naturale”.

Cinque percorsi di salute, sono la proposta “lenta!” delle Terme di Comano. Scarpe da ginnastica e via. Si parte. Basta iniziare… (linkww.visitacomano.it/passeggiate).

1 – Cammino dell’Arte: alla scoperta dell’arte nelle sue diverse forme: dal Castello alla Cascata, dal percorso delle opere artistiche realizzate con materiali naturali “Bosco Arte Stenico” ai piccoli paesi contadini con le loro chiesette, alcune impreziosite dagli affreschi dei pittori itineranti Baschenis. Da non perdere: Bosco Arte Stenico, nuovo percorso di land art con spettacolare visita sul castello e sulla vallata.

2 – Cammino della Fede: nel Bleggio, fra borghi e luoghi della fede: dalle chiesette affrescate dai Baschenis, i pittori itineranti del 1400 e 1500, sino alla maestosa pieve di S. Croce, con la cripta romanica e la cappella che custodisce la Croce miracolosa, ai numerosi capitelli che scandivano le soste di preghiera di un antico mondo contadino, in cui storia e leggenda si mescolavano in un misto di fede e superstizione. Da non perdere: la visita alle rovine di Castel Restor che regalano un panorama mozzafiato sull’intera vallata.

biker in val algone
biker in val algone

3 – Cammino della Natura: i passi … dell’acqua: dalle Terme di Comano, con le acque salutari, alle gole del Limarò, dove l’acqua del fiume Sarca, ha modellato la roccia con spettacolari sculture naturali.

Da non perdere: la vista del canyon dalle piattaforme panoramiche, per ammirarlo in tutta la sua imponenza.

4 – Cammino della Storia: alla scoperta dell’altopiano del Lomaso con il chiostro francescano, i castelli e le pievi fino a raggiungere il Museo delle Palafitte di Fiavé ed il sito archeologico risalente ad 2100 a.C., oggi tra i 111 siti alpini patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Da non perdere: il Museo delle Palafitte che, con la sua collezione, unica in Europa, di stoviglie, utensili da cucina e strumenti da lavoro, consente di immergersi nell’Età del Bronzo con speciali percorsi e attività per le famiglie.

5 – Trekking urbano delle Terme di Comano: tranquilla passeggiata per ”tutti i piedi”, tra le vie di Ponte Arche e nel verde del parco termale, per chi non vuole fare troppa fatica ma ama camminare.

biker e castel stenico
biker e castel stenico