Bolllicine & design, Charling il biologico

Categorie APPUNTAMENTI & NEWS, FOOD & DRINK
bolllicine

Bolllicine & design per il nuovo Charling metodo Charmat, coltivazione bio dell’Azienda Vinicola Le Contrade. Uvaggio 70% chardonnay e 30% riesling renano, viene prodotto con il metodo Charmat lungo (40 giorni di rifermentazione in autoclave e 140 di affinamento sulle fecce) all’occhio un perlage sottile e cremoso, giallo paglierino brillante; profumi delicati di frutti e fiori bianchi; in bocca fresco e cremoso. Quello degustato lascia un leggero dolce in bocca ma per la nuova produzione è stato abbassato di qualche grammo/litro lo zucchero residuo: sempre piacevole in bocca, ma un brut più versatile negli abbinamenti con il cibo.

Bolllicine nero
Bolllicine nero

Un progetto nato dalla constatazione che le bollicine sono sinonimo di festa e allegria, e di quanto siano apprezzate nel mondo intero quelle provenienti dal nostro Paese. Nasce quindi una  azienda ad hoc sulle fondamenta di questa ricerca, per portare a conoscenza dei wine lovers il Progetto “BOLLLICINE®” e presto tutti ne parleranno perché, come disse Frank L. Wright, “Datemi i lussi della vita, e io volentieri farò a meno delle necessità”. In collaborazione con Le Contrade che da tre generazioni produce vino e sono dal 1925 maestri di vigna, per una coltivazione che a partire dal 1993 segue rigorose tecniche di coltivazione e difesa fitosanitaria secondo i dettami dell’agricoltura biologica.

BOLLLICINE Mityk Diam
BOLLLICINE Mityk Diam

Ma il fiore all’occhiello di Bolllicine è la nuova bottiglia creata per un nuovo modo di presentare lo spumante. Un rivoluzionario design funzionale al migliore affinamento del vino in bottiglia: Design della bottiglia che nasce a 4 mani, in ufficio tecnico e stilistico per soddisfare delle necessità talvolta dimenticate, soprattutto nei formati piccoli.
La forma sferica aiuta il vino contenuto ad avere meno liquido a contatto con il vetro e i suoi possibili cambiamenti di temperatura.
L’esclusiva limitata lunghezza del collo aiuta a ridurre la quantità di ossigeno presente all’interno della bottiglia in proporzione al “liquido” presente all’interno, tanto da arrivare a caratteristiche, come risaputo, che si trovano solitamente nei pregiati formati Magnum. Infatti la dimensione della bottiglia influisce in larga parte sulla conservabilità e sullo sviluppo dei processi di affinamento del vino.
Nelle bottiglie di dimensioni piccole, come per esempio la mezza bottiglia o il quarto, il vino matura più in fretta ed è quindi poco adatta per l’affinamento. La ragione di questa accelerata maturazione è dovuta dalla maggiore quantità di ossigeno in rapporto al vino all’interno della bottiglia, e pertanto il processo di ossidazione si svolgerà più rapidamente. 
La condizione è invece più favorevole con l’aumentare della capacità della bottiglia , o con l’utilizzo di un collo più corto , come fa invece BOLLLICINE, in quanto la quantità di ossigeno sarà minore se rapportata alla quantità di vino.
Tutto ciò permette uno sviluppo ottimale delle qualità organolettiche del vino.

Bolllicine arancio
Bolllicine arancio

Un altro fattore determinante per la conservazione del vino nella bottiglia è il cosiddetto “livello di riempimento” cioè il livello raggiunto dal vino all’interno della bottiglia. Minore sarà il livello di riempimento e maggiore sarà lo spazio destinato all’ossigeno con la conseguenza di accelerare i processi ossidativi.
Il livello di riempimento può variare durante l’affinamento del vino in bottiglia a causa di cambiamenti repentini di temperatura che producono espansioni del vino e che lo forzano ad uscire dalla bottiglia aumentando, per contro, lo spazio libero che verrà occupato dall’ossigeno.
Il livello di riempimento di BOLLLICINE è controllato attentamente uno a uno durante il suo processo di imbottigliamento manuale.
Altro fattore a vantaggio dei grandi formati di BOLLLICINE è lo spessore e colore scuro del vetro della bottiglia che deve essere proporzionale al quantitativo contenuto, infatti altro fattore che consente una buona conservazione del vino è la protezione dalla luce.
La nostra superficie esclusiva e gli spessori della nostra bottiglia depositata e registrata rappresentano quindi un fattore di estrema importanza che consente di prolungare la vita di un vino nel corso del tempo.
Bottiglie di vetro con colori più o meno scuri offrono infatti una buona protezione all’azione della luce e ne prevengono, in buona parte, i negativi effetti che questa esercita nel vino.

bolllicine 01195
bolllicine 01195

Il Tappo MYTIC DIAM (www.diam-sugheri.com) utilizzato con questa bottiglia  inoltre è garantito e testato al 100%. 
La misura Jeroboam dà infine la possibilità di sigillare BOLLLICINE nel suo esclusivo “collo” “depositato e registrato”. Tutti questi aspetti combinati insieme premiano le bottiglie di grande formato, o finalmente una normalissima bottiglia da 0,75 che non tralascia questi importanti aspetti strettamente correlati alla qualità finale del prodotto che berrete.
CHARLING di BOLLLICINE, appunto! Ergo regalatevi delle MAGNUM se potete!
Altrimenti c’è sempre BOLLLICINE.
La superficie Gommata di BOLLLICINE ne fa la prima BOLLLICINA “flessibile”
che dà anche al tatto una sua emozione.
Inoltre il Progetto BOLLLICINE è flessibile per la sua possibilità di personalizzazione sia della superficie gommata che dell’anello in silicone posizionato sul collo.
Piccoli accorgimenti possono fare di BOLLLICINE il “tuo” Progetto.
E perché non berlo nell’originale bicchiere BOLLLICINE?

Per informazioni o acquisto delle tue BOLLLICINE contatta:

info@bolllicine.com, ovviamente con 3 L!                    

 http://www.bolllicine.com   –  www.charling.it

BOLLLICINE evoluzione
BOLLLICINE evoluzione