IL SEGRETO DELLA DIETA DEI MIGLIORI SCIATORI DEL MONDO

Categorie APPUNTAMENTI & NEWS, ENGLISH, FOOD & DRINK, MONTAGNA, SPORT
Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food -PARIS

IL SEGRETO DELLA DIETA DEI MIGLIORI SCIATORI DEL MONDO

🇮🇹 ITA Alimento denso di energia, facilmente digeribile, ricco di sostanze nutritive il segreto della dieta dei migliori sciatori del mondo
I prodotti locali sono fondamentali per il cibo consumato alle Finali poiché mantiene intatte tutte le sue proprietà.

Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food -Sofia-Goggia
IL SEGRETO DELLA DIETA DEI MIGLIORI SCIATORI DEL MONDO Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food -Sofia-Goggia

Ciotole di frutta ricca di antiossidanti e toast con salmone, avocado e germogli verdi sono entrambi i preferiti tra gli sciatori che si preparano a gareggiare. Il “frullato di neve” è stato creato per l’evento, utilizzando come ingrediente principale la banana ricca di energia e ricca di potassio.
Andorra la Vella, 15 marzo 2019. Che cosa fanno i migliori sciatori del mondo per preparare il proprio corpo in pochi minuti per una competizione che non è solo altamente competitiva, ma anche fisicamente estenuante? La dieta è un elemento chiave per vincere e fare in modo che tutte quelle ore di allenamento non vadano sprecate, come sa bene Marta Pons, consulente del team di catering alle finali della Coppa del Mondo di Grandvalira. Questo dietologo e nutrizionista è responsabile di fornire ai concorrenti le loro esigenze nutrizionali durante le Finali. L’idea è stata quella di trovare cibo che eccelle in termini di “energia, facile digestione e alta concentrazione di sostanze nutritive”.
Il buffet per i concorrenti è aperto dalle 7 alle 14 e si trova nell’edificio Teams Hospitality, in cima alle piste Avet e Águila. Qui, gli sciatori possono scegliere tra una varietà di opzioni perfette per il prima e il dopo gara. L’area ha sezioni diverse e chiaramente contrassegnate, quindi i grandi nomi del mondo dello sci sanno esattamente cosa fare. Questi includono sezioni per alimenti ricchi di vitamine, alimenti ricchi di grassi sani, alimenti ricchi di energia e alimenti ricchi di proteine, i più tardi progettati per il recupero post-competizione.
Che tipo di cibo ci sono in ogni sezione? La sezione densa di vitamine offre soprattutto agli sciatori intestino di frutta ad alto contenuto di antiossidanti e vitamina C, oltre a succo di frutta fresca, di cui uno con agrumi e zenzero. La sezione di grassi sani offre una gamma di oli di oliva extra vergine di alta qualità, noci, semi e avocado. La sezione densa di energia, “la più grande al buffet”, spiega Marta Pons, ha vari tipi di pane, cereali per colazione, legumi e cereali, come riso integrale, pasta fortificata, quinoa, ecc. Infine, la sezione delle proteine ​​offre cibo che è ricco di proteine ​​animali e vegetali (progettato anche per i concorrenti di verdure e vegani), tra cui salumi, uova, omelette, tofu e humus.
A sua volta, una latteria completa il menu, con tutti i tipi di latte vegetale (mandorle, cocco e avena) e una selezione di formaggi e yogurt di provenienza locale. Ci sono anche caffè, tutti i tipi di tè di qualità e bevande sportive. Tutti gli zuccheri non sono raffinati, come panela, miele o puro cacao.

L’obiettivo di questa gamma per la colazione è stata la sua “funzionalità” piuttosto che aumentare il contenuto nutrizionale, scegliendo quelli che daranno una spinta maggiore agli sciatori. Àlex Orúe, direttore del ristorante di Grandvalira-Ensisa, ha dichiarato che il feedback degli sciatori e della Federazione internazionale di sci (FIS) su questo sforzo nutrizionale è stato “spettacolare” e che Grandvalira ha portato l’offerta di ristorazione “un passo avanti”, offrendo un gamma completa di cibi e bevande in modo che gli sciatori non abbiano problemi a preparare il loro menu preferito preferito.
La colazione perfetta prima della gara.
La cosa ideale prima di andare a correre, dice Pons, sarebbe che gli sciatori avessero “una buona colazione due ore prima”, pari a circa 600 kcal. Dovrebbe includere alimenti ipercalorici come pane e cereali combinati con grassi sani, come olio d’oliva e avocado, e proteine, come quelle che si trovano ad esempio nel salmone, nel tonno o nel prosciutto iberico. Anche la frutta dovrebbe essere una parte di questa colazione e, per arrotondare, uno yogurt condito con noci. Una colazione ricca di vitamine, energizzante e facile da digerire, ideale per il tipo di esercizio fisico che gli sciatori saranno chiamati a fare due ore più tardi.
Allo stesso modo, se uno sciatore si sente affamato poco prima della gara, dovrebbe optare per carboidrati digeribili, come una pasta di frutta, una banana o noci.
È importante sottolineare, dice Pons, che questa colazione integrerà la dieta nutrizionale che gli sciatori hanno seguito nei giorni precedenti la gara. Lo sci è uno “sport esplosivo, che richiede agli sciatori di avere le riserve di glicogeno nei muscoli”, quindi è fondamentale per loro mangiare carboidrati – cereali, riso, pasta, legumi o frutta – nei giorni che precedono la gara.
Sono, allo stesso tempo, sportivi che fanno un intenso lavoro muscolare nel breve lasso di tempo che dura il loro particolare evento. Di conseguenza, dopo che hanno finito, hanno bisogno di recuperare reidratandosi correttamente e assicurando un corretto apporto di carboidrati, proteine ​​e vENG erdure. I legumi sono una buona scommessa data la diversità del loro contenuto di nutrienti. A tal fine, il buffet Teams Hospitality mostra questo alimento a mezzogiorno con insalate di lenticchie o di humus.

Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food -
IL SEGRETO DELLA DIETA DEI MIGLIORI SCIATORI DEL MONDO Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food –

Per quanto riguarda le differenze di genere, le atlete devono prestare particolare attenzione ai cibi ricchi di ferro, poiché sono più inclini a soffrire.

Come risultato di competere in altezza, questi sono sportivi che abbastanza spesso devono far fronte a temperature molto basse. Nei giorni molto freddi, “non è necessario cambiare la dieta ma è necessario mirare ad aumentare la temperatura dei” piatti “. Ad esempio, riso caldo o pasta e, soprattutto, consommes, che oltre al riscaldamento sono ricchi di sali minerali. Le diete degli sciatori non devono mai contenere alimenti malsani che, oltre ad essere difficili da digerire, contengono un sacco di grassi o zuccheri in eccesso, come le fritture e gli alimenti trasformati.

La “pozione magica”: lo scuotere la neve
Con un occhio al recupero più completo in quei giorni dopo la competizione, è stata creata una bevanda speciale per le Finali della Coppa del Mondo. Secondo Pons, lo snow shake è sia “rigenerante ed energico”, costituito da banana, acqua di cocco e cocco grattugiato. La banana è un alimento energetico ricco di potassio, che è perfettamente integrato dal cocco, noto per le sue proprietà restitutive dato il suo alto contenuto di sali minerali.

Lo snow shake è diventato uno degli articoli stellari alle Finali del 2019, per non parlare della scelta preferita degli sportivi di questi tempi, come le ciotole combo contenenti frutta antiossidante, preparazioni di yogurt con frutta secca e pane tostato con salmone, avocado e germogliato semi, dice Pons.

Soprattutto, prodotti locali
I “corridori si prendono cura di se stessi”, aggiunge Pons, anche quando scelgono le opzioni dolci, tra cui la torta di banana e noci fatta in casa e le frittelle al miele.

Molte di queste ricette sono fatte con prodotti locali ed ecologici, poiché “il loro contenuto di vitamine è più alto” e, poiché hanno subito meno trattamenti, sono anche più digestivi. La selezione di prodotti per i corridori è stata coordinata tra Pons e lo chef operativo di Grandvalira-Soldeu El Tarter, Xavi Solé.

Va notato che l’equilibrio nutrizionale di queste Finali è stato preso in considerazione anche nei pasti preparati per volontari, enti speciali e giornalisti.

THE SECRET TO THE DIET OF THE WORLD’S BEST SKIERS

🇬🇧ING Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food

Local produce is central to the food eaten at the Finals as it keeps all its properties intact.

Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food - andorra-snow-pisted
IL SEGRETO DELLA DIETA DEI MIGLIORI SCIATORI DEL MONDO Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food – andorra-snow-pisted

Bowls of antioxidant-rich fruit and toast with salmon, avocado and green sprouts are both favourites amongst skiers getting ready to compete. The ‘snow smoothie’ has been created for the event, using energy-dense and potassium-rich banana as its main ingredient. 

What do the world’s best skiers do to get their body ready in just a few minutes for a competition which is not just highly competitive, but also physically gruelling? Diet is a key part of winning and making sure all those hours of training don’t go to waste , something Marta Pons, adviser to the catering team at the Grandvalira World Cup Finals, knows well. This dietitian and nutritionist is responsible for providing competitors with their nutritional requirements during the Finals. The idea has been to find food which excels in terms of “energy, easy digestion and high concentration of nutrients”. 

The buffet for competitors is open from 7am to 2pm and is located at the Teams Hospitality building, at the summit of the Avet and Àguila slopes. Here, skiers can choose from a variety of options perfect for before and after competing. The area has different, clearly marked sections so the big names from the world of skiing know exactly what to go for. These include sections for vitamin-dense food, food rich in healthy fats, energy-dense food and protein-rich food, the later designed for post-competition recovery. 

What kinds of food are in each section? The vitamin-dense section mostly offers skiers fruit bowels high in antioxidants and vitamin C, as well as fresh fruit juice, including one with citrus fruits and ginger. The healthy fat section offers a range of high-quality extra virgin olive oils, nuts, seeds and avocado. The energy-dense section, “the biggest at the buffet”, explains Marta Pons, has various types of bread, breakfast cereals, pulses and grains, such as wholegrain rice, fortified pasta, quinoa, etc. Lastly, the protein section offers food which is rich in both animal and vegetable-based protein ( this being designed also for vegetable and vegan competitors ), including cold meats, eggs, omelettes, tofu and humus.

Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food -
IL SEGRETO DELLA DIETA DEI MIGLIORI SCIATORI DEL MONDO Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food –

In turn, a dairy area completes the menu, with all kinds plant milks (almond, coconut and oat) and a selection of locally sourced cheeses and yoghurts. There are also coffees, all kinds of quality teas, and sport drinks. All sugars are unrefined, such as panela, honey or pure cocoa.  

The aim behind this breakfast range has been its “functionality” rather than boosting the nutritional content, choosing those that will give skiers a greater boost. Àlex Orúe, the restaurant director at Grandvalira-Ensisa, said that the feedback from skiers and the International Ski Federation (FIS) on this nutritional effort has been “spectacular” and that Grandvalira has taken the catering offer “one step further,” offering a comprehensive range of food and drinks so that skiers do not have any problems preparing their preferred, ideal menu. 

The perfect breakfast before the race. 

The ideal thing before going out to race, says Pons, would be for skiers to have “a good breakfast two hours in advance,” amounting to about 600 kcal. It should include high-calorie foods such as bread and cereals combined with healthy fats, such as olive oil and avocados, and proteins, such as those found eg in salmon, tuna or Iberico ham. Fruit should also be a part of this breakfast, and, to round things off, a yoghurt topped with nuts. A vitamin-rich, energy-giving and easy-to-digest breakfast, ideal for the type of physical exertion skiers will be called to do two hours later. 

Likewise, if a skier feels hungry shortly before the race, they should go for fast-digesting carbs, such as a fruit paste, a banana or nuts. 

It is important to stress, says Pons, that this breakfast will supplement the nutritional diet the skiers will have been following the days before the race. Skiing is an “explosive sport, which requires skiers to have the glycogen reserves in their muscles full,” so it is essential for them to eat carbohydrates – cereals, rice, pasta, legumes or fruit – on the days leading to the race. 

They are, at the same time, sportspeople who do intense muscular work in the short space of time their particular event lasts. Accordingly, after they have finished they need to recover by rehydrating properly and ensuring a proper intake of carbohydrates, proteins and vegetables . Pulses are a good bet given the diversity of their nutrient content. To this end, the Teams Hospitality buffet showcases this food item at midday by way of lentil or humus salads. 

As far as gender diet differences are concerned, female athletes need to pay particular attention to foods rich in iron, as they are more prone to suffer from anaemia . Indeed, iron “helps to carry oxygen in the blood”, explains Pons, something you need to look after when competing at heights. 

As a result of competing at heights, these are sportspeople who quite often have to cope with very low temperatures. On very cold days, “there is no need to change your diet but you do need to aim to increase the temperature of” the dishes . For instance, hot rice or pasta and, above all, consommés, which in addition to warming up are rich in mineral salts. 

What skier diets must never contain are unhealthy foodstuffs which, apart from being difficult to digest, contain a lot of fat or excess sugar, such as fry-ups and processed foods. 

With an eye on more complete recovery in those days after the competition, a special drink has been created for the World Cup Finals. According to Pons the snow shake is both “restorative and energetic” , consisting as it does of banana, coconut water and grated coconut. The banana is a potassium-rich energy food, which is perfectly complemented by the coconut, noted for its restorative properties given its high mineral salt content. 

The snow shake has become one of the star items at the 2019 Finals, not to mention the preferred choice of sportspeople these days, such as combo-bowls containing anti-oxidant fruit, yoghurt preparations with dried fruits and toast with salmon, avocado and sprouted seeds , says Pons. 

Above all, local products 

The “racers look after themselves”, adds Pons, even when they go for the sweet options, which include homemade banana and nut cake as well as pancakes with honey. Several of these recipes are made with local and ecological products , as “their vitamin content is higher” and, because they have undergone less processing, they are also more digestive. The selection of products for the racers has been coordinated between Pons and the operational chef of Grandvalira-Soldeu El Tarter, Xavi Solé. It should be noted that the nutritional balance of these Finals has also been taken into account in the meals that are prepared for volunteers, special bodies and journalists.

Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food -
IL SEGRETO DELLA DIETA DEI MIGLIORI SCIATORI DEL MONDO Energy-dense, easily-digestible, nutrient-rich food –