Con la bici, casco ed occhiali

Categorie SPORT
casco-sh+

Andare in bici è un gran divertimento, il mezzo è ormai un complesso di tecnologia avanzata e di materiali leggeri e performanti. Le strade italiane non sono nel complesso benigne nei confronti dei ciclisti, solo in alcune zone si può parlare di una rete di ciclabili su cui sfrecciare al riparo da auto, camion e motocicli.

occhiali N-FORCE-3BI-ZI0
occhiali N-FORCE-3BI-ZI0

Per il povero ciclista resta sempre, in ogni caso, il pericolo delle cadute e quello maggiore lo corre la nostra testa: per questo motivo sono sempre più i ciclisti che usano abitualmente il casco! Lo si fa normalmente quando si circola fuori città, magari con la MTB, ignorando che le cadute più pericolose per la testa sono quelle a bassa velocità, in città dove è più facile cadere incontrando cordoli in cemento o pietra, molte volte letali per chi non è protetto: quindi in bicicletta sempre con il casco ben allacciato!

Ampia la scelta di caschi sul mercato, importante siano omologati CE, poi normalmente da scegliere quelli con feritoie di areazione che permettano alla testa un certo sollievo e non di trasformarla in una fontana di sudore.

Abbiamo scelto due prodotti italiani per testarli e, dopo numerose uscite, possiamo sicuramente consigliarli a chi è intenzionato a cambiare il vecchio casco o a chi ha deciso finalmente di usarne uno.

Carrera, nota marca di caschi sia per lo sci sia per la bicicletta, ha in catalogo diversi modelli per l’anno 2013.

Carrera è storicamente sinonimo di innovazione e design: per oltre mezzo secolo hanno creato nuovi standard nell’industria, curando il design a partire dalle esigenze di coloro che non possono scendere a compromessi per le proprie performance sportive. In Carrera credono fortemente che il compito del design sia trasformare l’estetica in tecnologia funzionale, ed è per questo che i loro designer creano e realizzano progetti innovativi conformandoli alle esigenze degli atleti di punta, assicurando il massimo equilibrio tra estetica e funzionalità.

casco-Radius_Red_S
casco-Radius_Red_S

Il top di gamma di Carrera è il nuovo Radius, così descritto: Radius rivoluziona il casco Pro. Sviluppato con l’innovativo sistema “ATF” (Aluminium Tech Frame), Radius presenta il migliore CX di penetrazione aerodinamica sinonimo di ventilazione interna ottimizzata e minore resistenza all’avanzamento. La versione Mtb del Radius si chiama Artiglio, testato in galleria del vento come la versione stradale, stesso sistema ATF, ottima performance di ventilazione, confortevole per peso e compattezza, bella grafica e gamma di colori che va dal Black Matte Graphic Shiny, al Red White Shiny per finire con l’elegante White Silver Mate (neppure dire che si tratta del modello da me testato), è fornito di una pratica borsa per riporlo e scorta di protezioni adesive. Ottimo il sistema di regolazione  del casco alla testa, cinghiette di chiusura comode anche per aggancio e sgancio. La piccola visiera risulta utile in molte occasioni, sia per il sole sia per riparare fronte e occhi dagli insetti.

casco-Artiglio_White_Matte_vista
casco-Artiglio_White_Matte_vista

Anche gli occhi vanno difesi e per questo abbiamo testato pure gli occhiali della linea Sport: N- FORCE si presentano con ottima ventilazione, trattamento antifog delle lenti, aerodinamicità apprezzabile quando si raggiungono velocità rispettabili, lente intercambiabile (una chiara inclusa), nasello e aste regolabili, colori di fusto e lente a scelta.

occhiali-N-FORCE-3BI
occhiali-N-FORCE-3BI

http://carrerasport.com/en/summer/helmets/cycling/   http://carrerasport.com/en/summer/performance/

Per lasciare un’ulteriore opzione abbiamo voluto testare anche i caschi di un altro produttore nazionale, si tratta di SHplus del gruppo Ma.ro di Bonemerse. Il casco testato è lo Shabli, colore bianco, si presenta molto compatto, ottima leggerezza unita alla ventilazione ben studiata.

La calotta esterna, dalla forma aerodinamica, è provvista di una ventilazione frontale per ottimizzare la traspirazione. Imbottitura interna  realizzata con tessuti Polygiene; il cinturino ha una fibbia automatica e una protezione anti-pizzicamento per il mento; la traspirazione è assicurata dalle numerose ventilazioni, studiate sulla base di un sofisticato processo di aerazione che permette all’aria umida di uscire dal casco. Allo stesso tempo, aria fresca entra e dà respiro. Nove le versioni dei colori.  Oltre alle sue caratteristiche tecniche di alto livello, SHABLI vanta una produzione italiana al 100%, dalla progettazione all’imballo!!  Il prodotto è certificato CE EN 1078.

casco-Shabli carbon
casco-Shabli carbon

Il catalogo SHplus presenta altri modelli per il ciclista esigente, vasta la gamma dei colori disponibili

Con lo Shabli abbiamo abbinato l’occhiale RG Ultra: fascinoso ed elegante nel suo nero con particolari rossi. Caratterizzato da lenti a mascherina, lunghe e ventilate, di cat. 3.

Caratteristiche tecniche delle lenti SH+:

– protezione 100% dai raggi UV;- molteplici possibilità di utilizzo in diverse condizioni di luce, grazie alle lenti disponibili (SMOKE CAT.3 –  SMOKE SKYBLUE  CAT.3 – ORANGE CAT.1 – CLEAR CAT. 0)

– visibilità perfetta in condizioni di poca, media o alta luminosità.

Nelle condizioni di repentini cambi di luminosità RG Ultra si è dimostrato un valido aiuto per avere sempre il massimo controllo della visibilità, i colori non subiscono variazioni della tonalità.

 http://www.shplus.com/2012/home-1-.html

occhiali SHplus-rg4600
occhiali SHplus-rg4600