Resina di larice e quarzite argentea alla Giudecca

Categorie SPA & WELLNESS
Resina di larice e quarzite argentea alla Giudecca Palladio_spa_lounge_area

Resina di larice e quarzite argentea alla Giudecca per una detersione profonda: è il rituale da provare nella Spa dell’Hotel Palladio, un cinque stelle di charme. Proprio di fronte al bacino di San Marco si stende l’isola della Giudecca e, in quella che era l’istituzione delle Zitelle trova ora posto il nuovo Hotel dei BAUERs di Venezia.

Resina di larice e quarzite argentea alla Giudecca Palladio_spa_lounge_area
Resina di larice e quarzite argentea alla Giudecca Palladio_spa_lounge_area

La Spa è in un’ala dello storico complesso, guardando la facciata della chiesa delle Zitelle, si trova al lato sinistro: la sala relax con i suoi divani dove rilassarsi prima e dopo i trattamenti, dove ristorarsi con the e tisane, ha una porta-vetrina in vetro che guarda direttamente in riva. Chi si accomoda in questa sala con le pareti rivestite di stoffa imbottita, può ammirare il canale che divide la Giudecca dalle Zattere e osservare la Chiesa della Salute con la Punta della Dogana e, al di là, Palazzo Ducale, il Campanile e la sfilata di palazzi e ponti che portano ai Giardini e a Sant’Elena.

Il personale adetto ai trattamenti è estremamente gentile e disponibile, si viene fatti accomodare per fare la doccia e indossare l’accappatoio, ci si intrattiene nella sala relax, si beve una tisana o acqua e si è pronti per i trattamenti.

Proprio di questi giorni un nuovo rituale  personale è entrato nelle offerte della SPA del Palladio, si tratta del rituale di detersione profonda alla quarzite argentea. Fare da cavia per provare in anteprima il nuovo trattamento, direttamente  dalle mani della ideatrice Conny Schwitzer, è un onore e un piacere.

La collaborazione dell’azienda Urstein di Conny prosegue sulla storia delle relazioni che hanno sempre intrattenuto il Tirolo e la Repubblica Serenissima: terra di confine dei popoli tedeschi il Tirolo era ponte tra il sud e il nord e  aveva ottime relazioni commerciali con Venezia, che acquistava soprattutto i tronchi di larice particolarmente adatti a resistere sott’acqua perché è un legno molto resinoso. La resina veniva anche commercializzata pura per usi medici e poi per la “trementina di Venezia”, usata in pittura.

Resina di larice e quarzite argentea alla Giudecca Palladio_spa_lounge_area carmeni
Resina di larice e quarzite argentea alla Giudecca Palladio_spa_lounge_area carmeni

Disteso sul lettino, la musica di sottofondo accompagna ipnoticamente le fasi del rituale sciamanico: gesti, profumi nel silenzio che si condensa attorno al corpo. Caldo, oleoso, il ruvido granuloso della quarzite, attimi di fresco che sfiorano la pelle. Mani di donna, calde e sicure, tocchi che danno benessere e rilassano mente e muscoli. Briciole di pietra che detergono, forti delle loro proprietà primordiali interagiscono in profondità con il corpo e lo tonificano, attivando il metabolismo e liberando i centri energetici dalle sostanze che li bloccano. Balsamici profumi di resina e di ginepro regalano tranquillità e, con i grani di pietra, donano la consapevolezza di sentirsi liberi, maggiore attenzione all’ambiente circostante e al proprio io interiore. Sembra di essersi abbandonati per un lunghissimo tempo, nel caldo abbraccio dei teli usati per coprirti, nel massaggio che percorre le strade dei muscoli, nel fumo della resina che lambisce il corpo, nei profumi che accarezzano il naso, nella musica che sottolinea la magia del momento, nel benessere che ha occupato la tua mente.  U.B.

Resina di larice e quarzite argentea alla Giudecca Palladio_spa_lounge_area carmeni
Resina di larice e quarzite argentea alla Giudecca Palladio_spa_lounge_area carmeni

http://spa.bauerhotels.com/it/    http://www.urstein.it/it/