Rosa dei Masi e Verona mio fiore

Categorie APPUNTAMENTI & NEWS, CITTA'
Rosa dei Masi - MASI_vino_e_fiori_136W

Rosa dei Masi e “Verona mio fiore”. Durante l’evento nel centro della città scaligera l’innovativo rosato della cantina Masi sarà vino ispiratore di originali composizioni floreali.

Rosa dei Masi - MASI_vino_e_fiori_265W
Rosa dei Masi – MASI_vino_e_fiori_265W

La primavera è alle porte e Verona come di consueto si prepara a salutarla con l’evento “Verona Mio Fiore”, un weekend (18-20 marzo) dedicato ai fiori e alle piante, in cui Piazza Bra si trasforma in un giardino romantico in cui passeggiare. Anche il Rosa dei Masi, vino rosato di carattere di Masi, storica azienda produttrice di Amarone, con il suo bouquet floreale, è stato selezionato tra i protagonisti della manifestazione; due i momenti dedicati: il brindisi durante la cerimonia di apertura venerdì 18 marzo alle ore 18, che vedrà presente Alessandra Boscaini settima generazione e direttrice vendite della storica cantina veronese; e la chiusura dell’evento, domenica 20 marzo alle ore 18, con un workshop dedicato al vino e ai fiori.
“Tra i tanti vini prodotti grazie alla tecnica dell’appassimento di cui Masi e’ specialista, è stato selezionato quello con il nome più evocativo e dal bouquet particolarmente ricco per celebrare l’arrivo della primavera, il Rosa dei Masi: rosato fresco e fruttato, ma al contempo complesso ed elegante, dagli intensi profumi di frutta fresca come fragole e amarene accompagnati da leggeri sentori di rosa” ha commentato Alessandra Boscaini.

Rosa dei Masi - MASI_vino_e_fiori_374W
Rosa dei Masi – MASI_vino_e_fiori_374W

Nel workshop della domenica “Vino e fiori, un abbinamento affascinante” il Rosa dei Masi ispirerà le creazioni del floreal designer Federico Savoia, pluricampione veneto: le note inconfondibili di questo vino rosato troveranno un’interpretazione originale attraverso le mani esperte del floreal designer, che mostrerà come realizzare composizioni floreali con materiali recuperati legati al mondo del vino come bottiglie, cassette o bicchieri.
“I fiori sono strettamente legati al mondo dell’enologia, perché ci aiutano a riconoscere un vino e a raccontarlo. E’ sufficiente entrare in un negozio di fiori per comprendere che cos’è un “sentore floreale”, che è un aspetto descrittivo importante del vino, visivo e olfattivo allo stesso tempo: i fiori bianchi, la rosa, il gelsomino, la violetta, l’iris, il geranio, i fiori d’arancio… sono solo alcuni dei profumi riconoscibili in un bicchiere” commenta Alessandra Boscaini. “L’abbinamento fiori e vino è sempre vincente anche sotto l’aspetto della convivialità: chi a un invito a cena non ha mai omaggiato un mazzo di fiori o una bottiglia di vino? Nella scelta di un fiore si pone la stessa attenzione e cura che si dedica alla scelta di un vino: entrambi sono portatori di un messaggio, veicolo di emozioni, sono prodotti della nostra terra”.
Masi ha creato un hashtag dedicato al Rosa dei Masi – #sharetherose – dove si possono condividere attraverso frasi e immagini i momenti speciali di ciascuno legati a questo vino.

Rosa dei Masi - MASI_vino_e_fiori_531W
Rosa dei Masi – MASI_vino_e_fiori_531W