Se fosse vero, meglio andare a piedi

Categorie VOLI

Di grande moda volare low cost, gli aerei a volte sono vecchiotti, già ad occhio si capisce che hanno acciacchi per l’usura del tempo. I servizi sono spartani e gli extra spesso fanno lievitare le tariffe che ci erano sembrate appetibili.

Leggende urbane o vere e proprie invenzioni malevole per descrivere i disservizi, o i veri disservizi a cui andate incontro, le mancate promesse sbandierate o le semplici omissioni nel descrivere chiaramente costi che poi vi vengono addebitati, insomma non tutta la… ruggine del low cost brilla!!!

Logico fare un pensiero sulla sicurezza di questi voli, normale preoccuparsi quando si sente di incidenti in cui sono coinvolti aeromobili di queste compagnie da sconti di fine stagione. D’altra parte è chiaro che i prezzi offerti  presupongono tagli sulle spese e quindi sarebbe interessante conoscere sempre quali sono le spese su cui si risparmia, perché è in gioco la nostra vita quando si sale a bordo di un mezzo in cui difetta la manutenzione o l’attenzione nei confronti della sicurezza.

pechino_il_cimitero_degli_aerei-500-500-286367
pechino_il_cimitero_degli_aerei

Sempre discussa, sempre criticata ma anche molto frequentata la compagnia irlandese Rynair è nuovamente nell’occhio del ciclone per un libro e per la diatriba con il sindacato interno, non riconosciuto dalla compagnia, Ryanair Pilot Group. Il libro uscito a fine giugno a firma Christian Fletcher, pseudonimo dietro cui si nasconde un pilota Rynair. Si intitola, tradotto dal francese, “volare low cost, ma a che prezzo” e descrive la politica aziendale che sfrutta i piloti, risparmiando sulla sicurezza e costringendoli a ritmi massacranti, a scapito della sicurezza loro e dei passeggeri. Si arriva anche a denunciare il fatto di volare con meno carburante del necessario, o almeno senza tenere conto di eventuali imprevisti.

La guerra di Ryair al sindacato RPG è giunta al punto di chiedere ed ottenere la cancellazione del sito sindacale dai vari social network in cui sono presenti. Una guerra vera, con accuse reciproche e dispetti da una parte e dall’altra, con la sinistra spada di Damocle che incombe sugli utenti.

Incrociamo le dita, muniamoci di portafortuna etnici (dai cornetti alle zampe di coniglio), chiediamo alle autorità competenti maggiore severità nei controlli. Forse il low cost dovrà invertire la tendenza ed essere un pò meno low, ma almeno si salirà a bordo più tranquilli e senza imprevisti drammatici.   U.B.

cimitero degli aerei
cimitero degli aerei