Tutti i numeri di un grande successo

Categorie APPUNTAMENTI & NEWS
Panino Salmone ClaudioSadler RifugioCiampai®DanielTöchterle

Tutti i numeri di un grande successo: Audi Chef’s Cup Südtirol 2014

Si è conclusa venerdì 24 gennaio Audi Chef’s Cup Südtirol 2014, la kermesse lifestyle organizzata da MK Eventi & Comunicazione, una 9a edizione di grande successo, soprattutto di pubblico, raggiungendo il record di oltre 1.300 presenze. L’Alta Badia, magica destinazione turistica, ha accolto e raccolto, in soli 6 giorni, 80 chef a livello nazionale e internazionale, di cui 64 italiani e ben 16 provenienti dal resto del mondo, molti stellati Michelin (per un totale di 54 stelle), che hanno attirato un nutrito numero di gourmand e amanti del “bien vivre.

Tutti i numeri di un grande successo Cena chiusura Relais & Chateaux ®DanielTöchterle
Tutti i numeri di un grande successo Cena chiusura Relais & Chateaux ®DanielTöchterle

Nella seconda parte della settimana si sono concentrati gli appuntamenti in alta quota, iniziando dal Chic nic in Baita al Piz Sorega di mercoledì 22, un esclusivo pic-nic tra le vette dolomitiche dove gli chef Giancarlo Morelli*, Norbert Kostner e Norbert Niederkofler** hanno presentato dei gustosi piatti, dalla Zuppa di legumi primitivi con pasta monograno Felicetti e germogli di betulla dello chef Morelli al Curry tailandese aromatico verde di pollo e riso fragrante cotto a vapore di Norbert Kostner (Hotel Mandarin Oriental, Bangkok) per finire col dessert dello chef Niederkofler Crema di mirtillo nero al tè con crumble al cioccolato Diamare 67%.

Giovedì 23 il Rifugio Ciampai ha fatto da scenario allo Slope Food in vetta, un divertente pit stop lungo le piste con i giovani talenti italiani guidati dallo chef Carlo Sadler, dove si sono potuti assaggiare saporite creazioni, dalla Fracchiata di Mattia Spadone, (Ristorante La Bandiera, Civitella Casanova) alla Zuppetta di fagioli, sconcigli di mare e cardoncelli di Marianna Vitale (Ristorante Sud, Quarto), il tutto annaffiato da birra Forst. E di nuovo sopra i 2.000 metri giovedì sera per il Gourmet Safari, passando, a bordo dei gatti delle nevi,  dal Club Moritzino – Piz La Ila per l’antipasto (Fico di foie gras, mosto cotto e brioche al whisky torbato e grano arso di Roy Cáceres) e il primo (Ravioli di fonduta con crema di castagne e tartufo del resident chef Marco Spinelli) al Rifugio Col Alt per un bis di primo con il Risotto al passito con radicchio cotto al porto e foie gras scottato del “padrone di casa” Enrico Vespani e per un secondo d’eccezione preparato da Cristina Bowerman* (Ristorante Glass Hostaria, Roma) Costine di cervo, bieta rossa, funghi, salsa alle carrube, patate al gorgonzola. La serata ha avuto una dolce conclusione scendendo a Corvara, all’Hotel Col Alto, con il Buffet Dolce & Salato firmato da Ernst Knam e Andrea Corinaldesi col gusto inedito del ginepro & Tonic.

Tutti i numeri di un grande successo ©Alex-Moling
Tutti i numeri di un grande successo ©Alex-Moling

I momenti gourmet sono stati come sempre intervallati dalle numerose gare e competizioni sportive che hanno raccolto in tutta la settimana 400 partecipanti. Mercoledì 22, a partire dal tardo pomeriggio, sulla Pista della Gran Risa illuminata dalla luna, si sono susseguiti le Audi Driving Experience per mettere alla prova l’abilità di guida su ghiaccio, il Pitch&Putt by Colmar, gara di sci unita a golf competition sulla neve e  l’avvincente gara di sci a tempo – l’Eberhard Ski Cup.

Sotto una copiosa nevicata, venerdì 24, si sono sfidati i team nella Eberhard Street Golf, in una “louisiana” senza confini, tra i boschi e la natura incontaminata dell’Armentarola. Prima in classifica la squadra composta da Silvia Mora, Claudia Della Pace, Angelo Pannofino e Ailen Gamberoni, mentre il team chef (Cerea, Morelli, Niederkofler) si è aggiudicato il terzo posto.

Non sono mancati gli appuntamenti di puro divertimento come l’Audi Tasty Tour, giovedì 23, dove test drive si sono alternati a gare gastronomiche, “Indovina l’ingrediente” con lo Chef Giancarlo Morelli* e Wine&Water Tasting in cui lo chef Diego Muñoz Velasquez (Ristorante Astrid&Gastón – Lima) ha avuto la meglio.

Momenti di alta cucina, la Cena di Gala del 21, il cui ricavato, 22.000 euro, è stato devoluto in favore di Fondazione Candido Cannavò e di Podini Foundation, e la Cena di Chiusura con gli “Chef e grands Chefs di Relais & Châteaux” del 24, si sono alternati a indimenticabili appuntamenti che hanno attirato gli appassionati di cucina e non: dalle golose Nespresso Breakfast con la partecipazione di pasticceri d’eccezione come Andrea Campi, Ernst Knam e Phillip Sigwart e lo stesso Norbert Niederkofler, all’Acqua Panna & S.Pellegrino show cooking, con creazioni raffinate dei migliori talenti internazionali, dal Cous Cous di pollo ruspante con cuori di palma brasiliani di Jefferson Rueda – Ristorante Attimo, San Paolo (Brasile) al Filetto di trota affumicato su pera di sedano, spuma di aneto e radici al forno di Ondřej Slanina – Hotel Chateau St.Havel, Praga (Repubblica Ceca).

Tutti i numeri di un grande successo AUDI QUATTRO
Tutti i numeri di un grande successo AUDI QUATTRO

Molto richiesti e sempre “al completo” anche i 3 corsi di cucina tenuti dagli chef Norbert Niederkofler, Giancarlo Morelli e Matteo Metullio insieme allo chef Nino di Costanzo**- Ristorante Gourmet Il Mosaico, Ischia.

Infine la cena conclusiva, di venerdì 24, con gli “Chef e grands Chefs” di Relais & Chateaux, ha salutato questa edizione con un menù d’eccezione curato da top chef internazionali: da Alessandro Negrini e Fabio PisaniRistorante Il luogo di Aimo e Nadia**, Milano a Norbert Niederkofler**Ristorante St. Hubertus, San Cassiano; dal mare ai monti, ovvero da Alfonso & Ernesto IaccarinoRistorante Don Alfonso 1890**, Sant’Agata sui Due Golfi (NA) a Fabio Iacovone*Le Petit Restaurant, Cogne; dal pluristellato Riccardo Monco***Enoteca Pinchiorri, Firenze a Alois Vanlangenaeker*Hotel Il San Pietro di Positano e ancora Diego Muñoz VelasquezRistorante Astrid&Gastón, Lima e Nino di Costanzo**Ristorante Gourmet Il Mosaico, Ischia; dalla Germania Holger Bodendorf*Ristorante Bodendorf’s, Westerland Sylt, dal Perù  Mitsuharu TsumuraRistorante Maido, Lima e dall’Inghilterra Michael Caines**Hotel Gidleigh Park, Chagford.

Un ringraziamento particolare allo staff di personale che ha reso possibile la buona riuscita di tutti gli appuntamenti culinari della settimana, i 25 aiuti cucina e le circa 60 persone tra personale di sala e lavapiatti, oltre alle 30 persone tra staff e hostess.

Si ringraziano, oltre a tutti gli chef intervenuti alla kermesse, i partner dell’edizione 2014: Audi, Nespresso, Colmar, Eberhard & Co., Acqua Panna/S.Pellegrino, Cantine Ferrari, Forst, Relais & Châteaux, Pasta Felicetti, Consorzio Vini Alto Adige, Nardini, DHL, Loacker, Mila,  Big Green Egg, Casa Vinicola Cecchi, Koppert Cress, Zafferano, Inox Più, Icam, Longino, Selecta, Ethimo, Street GolfTM, Agrimontana, The Dammann Fréres, Cantine dei Marchesi di Barolo, Oman Air.

Con la partecipazione della Provincia Autonoma di Bolzano – Alto Adige/Südtirol e della Regione Piemonte.

Cena chiusura Relais & Chateaux Diego Munoz Valesquez Pan con Chimbombo®DanielTöchterle
Cena chiusura Relais & Chateaux Diego Munoz Valesquez Pan con Chimbombo®DanielTöchterle

Audi Chef’s Cup Südtirol 2014 in numeri

106 proposte di piatti, oltre 18.900 piatti serviti su 18 appuntamenti gastronomici, 3.600 litri d’acqua San Pellegrino, 3.600 litri di Acqua Panna, 230 kg di cioccolato ICAM, 9.000 capsule Nespresso consumate, 300 kg di Pasta Felicetti cucinata, più di 600 capi Colmar indossati, 15 le Courtesy Car Audi utilizzate come navette per gli ospiti, 150 tra i test drive su strada e le driving experience con 8 istruttori. Sono state invece, 4 le cucine professionali della gamma Inox Più utilizzate dagli chef, 3.500 i bicchieri Zafferano, le griglie Big Green Egg e 10.000 le praline Loacker  gustate.

Si è brindato e festeggiato durante tutta la settimana con: 350 lt di bollicine Ferrari, 99 lt di Grappa Nardini e 1000 kit mignon, 527 lt di vino del Consorzio Vini Alto Adige, 1.000 lt di birra Forst, 56 lt di vino Cecchi, 77 lt di vino Firriato e 31,5 lt di vino delle Cantine Tramin, 207 lt di vino Marchesi di Barolo nella cena con gli Chef del Piemonte, 45 lt di vino Masi, 45 lt di vino Caterina Dei nelle cene di gala di martedì e venerdì. 4 salottini Ethimo hanno accolto gli ospiti, 2.000 copie di Gazzetta dello Sport e 2.200 copie di Sport Week sono state distribuite in una settimana.

Mentre il “tempo di Eberhard” ha scandito, con i suoi Wall Clocks 134 ore di eventi.