Valencia

VALENCIA TRADIZIONI E COLORI

CON IL NUOVO ANNO VALENCIA SI ACCENDE DI EVENTI NEL SEGNO DELLE TRADIZIONI E DEL COLORE, CHE DA SEMPRE CONTRADDISTINGUONO QUESTA DESTINAZIONE MEDITERRANEA.

Valencia
Valencia

Si parte con i primi appuntamenti de Las Fallas, festival emblema della cultura valenciana: dal 1 febbraio al 15 marzo avrà luogo l’ Exposiciò del Ninot, mentre l’appuntamento con la cerimonia inaugurale de la Crida è previsto per il 24 febbraio. Sempre chi desidera scoprire il folclore di questa città, non potrà perdersi il Carnevale nel quartiere di Ruzafa il prossimo 16 febbraio. Agli amanti della gastronomia, invece, sono dedicati il Valencia Culinary Festival dal 24 febbraio al 10 marzo e la Beer Experience presso il mercado de tapineria, dal 1 al 3 febbraio, per degustare le migliori birre da tutto il mondo. Visitare Valencia significa anche prender parte a numerosi appuntamenti: fino al prossimo marzo 2019 sarà, infatti, possibile esplorare l’universo di Pablo Picasso grazie alla mostra La Alegrìa de Vivir presso il Centro Culturale Bancaja. La tradizione e la danza si incontrano nel centro di Valencia con le tipiche esibizioni dei Balli Regionali Valenciani: domenica 20 e 27 gennaio e 3 febbraio. Per gli appassionati di sport, invece, imperdibile è l’appuntamento con la 15 k Valencia Abierta al Mar il prossimo 17 febbraio: una gara di corsa sulla lunga distanza, che percorre la città da Avenida del Puerto fino alla Playa della Malvarrosa. Grazie alle temperature miti, Valencia è l’ideale per attività outdoor già dai primi mesi dell’anno. Famosa per essere una città bike- friendly, offre più di 120 chilometri di piste ciclablili. A Valencia spostarsi pedalando è semplice e divertente, grazie ai suoi tragitti piani e ai giardini del fiume Turia, che attraversano il nucleo urbano.

Valencia
Valencia
FALLAS 2019 –  EXPOSICIO’ DEL NINOT E CRIDA
 
visitvalencia.com/it/fallas-2019
Valencia si prepara a Las FallasFestival Patrimonio dell’Unesco. Come ogni anno per la città sfileranno enormi sculture in cartapesta e altri materiali, accompagnate da musica e spettacoli. Le celebrazioni entrano nel vivo già dal 1 febbraio con l’Exposicio de Ninot, presso il Museo de Ciencias, nella Città delle Arti e delle Scienze. Qui fino al 15 marzo saranno esibite oltre 800 sculture-ninots, che il pubblico dovrà votare per salvarne due dalle fiamme della Cremà del 19 marzo. Il 24 febbraio sarà la volta della Crida: la cerimonia inaugurale, che avrà luogo presso le Torri de Serranos, con un fantastico spettacolo di luci, suoni e fuochi artificiali.

Valencia
Valencia

VALENCIA CULINARY FESTIVAL

Valencia è un punto di riferimento nella scena gourmet internazionale, che vanta 4 ristoranti stellati: Ricard Camarena, Riff, Sucede e El Poblet. Dal 25 febbraio al 10 marzo, il Valencia Culinary Festival – Movimento de la Gastronomìa Valenciana prevede eventi e appuntamenti che daranno vita a una vera e propria kermesse culinaria. Molte le novità di quest’anno, tra cui più di trenta attività tra cene a quattro mani e masterclass, per promuovere l’alta cucina, attraverso creatività, innovazione e passione. Il festival riunisce chef stellati: da Valencia Ricard Camarena, Bernard H. Knoller e Miguel Angel Mayor e chef stranieri come lo svedese Mikael Svensson e il tedesco Alfred Friedrich.

Valencia
Valencia


CARNEVALE DI RUZAFA


Un altro appuntamento con le tradizioni valenciane è previsto per il 16 febbraio con il Carnaval Roussafa. Il quartiere di Ruzafa è il cuore pulsante delle attività culturali e artistiche della città di Valencia con numerosi bar, club, centri d’esposizione e associazioni. Con l’arrivo del carnevale, Valencia inizia ad entrare in un clima di festeggiamenti, che durerà fino alla conclusione de Las Fallas. Anche per il 2019, il quartiere di Ruzafa sarà la location delle principali feste di carnevaledella città, volte alla promozione del quartiere e degli artisti locali.

Carnaval Roussafa. Il quartiere di Ruzafa è il cuore pulsante delle attività culturali e artistiche della città di Valencia con numerosi bar, club, centri d’esposizione e associazioni. Con l’arrivo del carnevale, Valencia inizia ad entrare in un clima di festeggiamenti, che durerà fino alla conclusione de Las Fallas. Anche per il 2019, il quartiere di Ruzafa sarà la location delle principali feste di carnevale della città, volte alla promozione del quartiere e degli artisti locali.

Valencia
Valencia

Passione e tradizione: queste sono le parole d’ordine che caratterizzano una delle migliori cucine della Spagna.  Il riso che viene prodottoa qui in grandi quantità è protagonista in molti piatti tipici. Durante il vostro soggiorno a Valencia non perdete l’opportunità di provare un po ‘di autentica cucina di Valencia. La città ei dintorni offrono alcune specialità che vale la pena indagare durante la vostra vacanzaCome in molte altre parti della Spagna, i valenciani fanno colazione dalle 7.30 alle 10 del mattino. Il pranzo al ristorante si serve tra le 14 e le 15.30; la cena a partire dalle 21.00 fino alle 22.30.

Valencia è una città che vanta oltre 8.000 bar, caffetterie e ristoranti. Ci sono sei ristoranti della città con le stelle Michelin. Ci sono anche un gran numero di ristoranti e bar che offrono grande qualità della cucina tradizionale e localeRicordate che le tapas, pur ottime, non sono particolarmente tipiche di Valencia. A differenza di città come Madrid o Siviglia, a Valencia le persone ordinano un intero lotto di tapas e rimangono bloccate per la sera.

Durante il vostro viaggio a Valencia, alla ricerca di quello che la gente del posto  mangia e beve dovete provare almeno uno di questi prodotti che elenchiamo!

Arroces e paella

In Spagna, la paella è considerato solo uno dei tanti piatti di riso, noti come arroces”. Il 30% del riso in Spagna viene prodotto nella regione di Valencia. La Riserva Naturale di Albufera dispone di oltre 9.000 ettari di terreno per la coltivazione del riso. Se state cercando il migliore dei risi a Valencia da comprare e portare a casa, cercate il marchio di qualità denominato Riso di Valencia certificato di origine‘. Se siete alla ricerca di luoghi di provare piatti di riso di Valencia, è meglio andare im ristoranti che servono cucina tradizionale e locale.

I Valencianos hanno capito a perfezione come combinare gli ingredienti locali per capolavori perfetti. La Paella Valenciana ne è il più famoso esempio. Ci sono molte varianti di questa ricetta, e anche gli esperti non in grado di determinare quale sia l’originale Paella. Il più noto è quello che chiamano Valencianos Paella Marinera: riso allo zafferano, frutti di mare e verdure. Spesso si aggiunge il pollo (Paella Mixta). La Paella che i Valencianos veraci usano per chiamare Valenciana è del tutto diverso: si compone di pollo e lumache (più la base, naturalmente, di zafferano, riso e verdure). 

Tra l’altro, una buona Paella non si può fare su un fornello elettrico, ma sul carbone in una padella piatta di diametro impressionante, chiamata Paellera. Dopo aver aggiunto tutti gli ingredienti non si può mescolare più tanto. Solo i veri artisti della cucina riescono a non bruciare il piatto né a servirlopoco cotto: i risultati di tale maestria sono favolosi.

Ernest Hemingway notoriamente ha provato la sua prima paella a Valencia in un ristorante chiamato La Pepica. E ‘ancora possibile visitare questo leggendario ristorante, che si trova sul lungomare della spiaggia di Valencia. Lungo questo tratto di lungomare è dove è possibile ottenere alcune delle migliori paella in Valencia- c’è tutta una fila o di pesce ristoranti qui specializzati in piatti locali Valencia.

Fideuá è simile alla paella, ma il riso è sostituito da un particolare tipo di pasta. Altra specialità è Arroz Negre, Riso nero”, che deve il suo colore al nero di seppia.

Horchata

Se avete bisogno di un poco di ristoro nel sole valenzano, provate una bevanda chiamata Horchata, una bevanda dolce a base di noci tigre. È fatto di latte di una pianta chiamata chufas (in qualche modo simile al riso) e viene servita ghiacciata. Le noci tigre sono frutti di origine egiziana portati a Valenciadagli Arabi e ora presenti in 16 città della regione di Valencia. Tra l’altro, il metodo utilizzato per la coltivazione delle noci tigre nella zona specifica di Horta Nord assicura che è questa l’unica regione in Spagna dove viene coltivata la noce di tigre autentica.

Durante il vostro viaggio a Valencia potete assolutamente perdere un bicchiere di  freschissima horchata! La bevanda è la più classica delle opzioni per la colazione a Valencia, servita con i fartons”, panini lunghi e sottili i quali vengono inzuppati tradizionalmente nel horchata.

Dove provare l’horchata doc? Basta recarvi al centro storico, ne El Carmen. Qui i bar chiamati horchaterías’ son piccoli caffè che si sono specializzati in horchata e fartons. Nelle piccole strade che circondano Plaza de la Reina si trovano alcune delle migliori horchaterías. Inoltre, se si va al famoso mercato alimentare di Valencia ovvero il  Mercado Central, si trova un posto proprio accanto all’ingresso principale dove la gente si mette in coda ogni mattina per horchata fresca e fartons. Durante i mesi estivi, potrete avvistare piccole bancarelle che vendono horchata nelle vie del centro.

Pan Quemado de Valencia

 E’ un tipo di dolce speciale associato con le feste a Valencia. Si tratta di una torta semplice e rotonda, realizzata con uova, farina, zucchero, olio e limone. Durante periodi di festa e celebrazione a Valencia potrete vedere le vetrine delle panetterie colmi di questi pani dolci.